Pubblicato il: 26-01-2020

Come riuscire facilmente a controllare le porzioni

Sapevate che come servire ed impiattare il cibo influisce su quanto mangiamo?

Alcuni piccoli accorgimenti nel modo in cui i vostri cibi vengono serviti possono influenzare la quantità di cibo che consumate. Se avete dedicato del tempo a fare acquisti intelligenti e a cucinare in modo sano, si potrebbe facilmente supporre che la quantità di quanto mangiate non sia più così importante.

Ma vedo così tante persone nel mio studio medico che mangiano veramente, veramente sano ma che mangiano semplicemente troppo. Quindi, controllare le tue porzioni è importante - anche se il tuo piatto è pieno di cibi "sani" - se stai cercando di tenere sotto controllo le calorie.

  • 7 Fattori da considerare quando si preparano e si servono i cibi

 

Il detto che "i tuoi occhi sono più grandi del tuo stomaco" vale davvero in questo caso.  Quando si riempie il piatto, ci si affida a ciò che si vede per determinare la propria porzione, che spesso è molto di più di quello che si può - o si dovrebbe - mangiare.


Siamo abituati a mangiare tutto quello che ci viene messo davanti, che sia molto o poco. Questa è la tua "porzione". E l'unico modo per sapere che hai finito di mangiare è quando il piatto vuoto ti dice: “vuoto".

Ecco sette fattori da considerare quando si preparano e si servono i pasti:

 

1. La dimensione del contenitore di portata

Dalla zuppa alle noci, qualsiasi piatto servito in un grande contenitore potrebbe incoraggiarvi a mangiarne di più. Per gestire le porzioni, provate a servirle in una piccola ciotola o in un piccolo tegame.

 

2. La dimensione degli attrezzi e posate

Servirete più cibo se usate un grande cucchiaio da portata di quanto ne servireste con un cucchiaio più piccolo, quindi siate consapevoli di quanto state mettendo nel vostro piatto. "Solo un paio di cucchiai" di qualsiasi cosa possono diventare tantissimo quando il cucchiaio è grande come una pala.

 

3. La dimensione dei piatti

Quando si utilizza un piatto più piccolo, sembra che contenga più cibo - il che significa che i vostri occhi vi dicono che questo piatto di cibo è pieno.  Quindi, se state cercando di tagliare le calorie tagliando le porzioni, tagliate anche le dimensioni del vostro piatto. La riduzione delle dimensioni delle porzioni può ridurre l'apporto calorico fino al 29 per cento

 

4. L'altezza e la larghezza dei bicchieri

Se state cercando di limitare l'assunzione di calorie liquide, considerate la dimensione e la forma del bicchiere che usate. I bicchieri alti e sottili sembrano contenere molto di più di quelli bassi e larghi - questo inganna i vostri occhi facendovi pensare al vostro stomaco che ne riceverà di più.

7 consigli per evitare di mangiare troppo ed ingrassare

5. Impiattare in cucina invece che a tavola

Servire il cibo in stile famiglia rende facile per tutti servirsi, ed è proprio per questo che non è una buona idea se si cerca di controllare le porzioni.

Con il servire i piatti in tavola, è troppo facile prenderne "solo un altro cucchiaio". Invece, impiattate il vostro pasto in cucina. Gli unici piatti da portata da tenere in tavola sono quelli con verdure e insalate a basso contenuto calorico.

 

6. Il colore del piatto

Non vi sto suggerendo di andare a comprare nuovi piatti, ma tenete presente che il colore del vostro piatto può influenzare la vostra capacità di visualizzare quanto state mangiando. Quando c'è un grande contrasto tra il colore del cibo e il colore del piatto - immaginate un rettangolo scuro di torta al cioccolato su un piatto bianco brillante - è più facile visualizzare la porzione, il che rende più facile controllare quanto si sta mangiando.

 

7. Il cibo che mangi per primo

Quando si è davvero affamati e ci si serve da soli, è più probabile che ci si serva più cibo con più calorie di quanto non si abbia bisogno, ed è anche probabile che si cerchi di mangiarlo per primo una volta che ci si siede a tavola, il che significa che ci si riempirà prima di tutto di quei cibi ad alto contenuto calorico!

Se questo è il vostro modo di fare, provate a soffermarvi prima sull'insalata o sulle verdure - in questo modo, inizierete a riempirvi prima di tutto con gli alimenti a basso contenuto calorico, il che lascia meno spazio per quelli più ricchi di calorie.

Quando cenate fuori, cercate di fare attenzione a tutti questi fattori e vedete come questi possono contribuire a migliorare le vostre abitudini alimentari.

    


Articolo redatto da Susan Bowerman, M.S., R.D., CSSD, CSOWM, FAND -Sr.Director, Worldwide Nutrition Education and Training

Susan Bowerman
M.S., RD, CSSD, CSOWM, FAND - Sr. Direttore, Educazione e formazione nutrizionale in tutto il mondo
Susan Bowerman ha conseguito una laurea in biologia con lode presso l'Università del Colorado, e ha ricevuto il suo M.S. in scienze alimentari e nutrizione dalla Colorado State University. È una dietista registrata, possiede due certificazioni del consiglio di amministrazione dell'Accademia di Nutrizione e Dietetica come specialista certificato in dietetica sportiva e specialista certificato in gestione dell'obesità e del peso, ed è un Membro dell'Accademia.

Testimonianze della community VIVI AL TOP

News foglia


Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta