Pubblicato il: 25-03-2019

STRESS DA PRIMAVERA

Benvenuta primavera!
Le giornate si allungano, le ore di sole aumentano, la temperatura diventa più gradevole...eppure per molti e molte l'arrivo della bella stagione dopo il lungo letargo invernale significa anche una sensazione di stress maggiore del dovuto: affaticamento, stanchezza, irritabilità e una generale percezione di malessere dovuta all'arrivo dell'ora legale.

Il corpo, infatti, deve "abituarsi" ai nuovi ritmi, e anche all'aumentata esposizione al raggi del sole: è come se dovessimo 'rinascere' dopo un periodo di stasi ed inattività, e questo cambiamento così repentino affatica il nostro sistema nervoso, dando vita a una vera e propria sindrome da stanchezza cronica. Questo accade in particolare alle donne, più soggette ai cicli ormonali, e alle personalità che sono già soggette a sintomatologie ansiose.

In primavera, poi, la produzione di serotonina è più alta, la ghiandola pineale, che regola l’alternanza tra sonno e veglia, è più attiva, così come le ghiandole surrenali, produttrici di ormoni come il cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, e l'adrenalina.
Lo stress da primavera, secondo gli esperti, è scatenato principalmente da tre fattori: la diminuzione della pressione arteriosa, che provoca spossatezza, il risveglio del sistema endocrino e ormonale e la caduta del tono muscolare legata all’inattività invernale.

RIMEDI STRESS DA PRIMAVERA

Come fare quindi a rimettersi in sesto e riavviare il corpo nel migliore dei modi?

Oltre ai consigli sul migliorare la qualità del sonno, che sono sempre validi per combattere le sintomatologie di ansia e stress, come sempre, la natura ci viene in aiuto, e ci fornisce tutti gli alimenti e le sostanze nutritive necessarie al nostro benessere. In particolare, un rimedio preziosissimo allo stress e all'ansia del cambio di stagione è la soia.

Questa leguminosa è una miniera naturale di fitoestrogeni che contribuiscono a regolarizzare la funzionalità ormonale, e di lecitina, ricostituente del sistema nervoso centrale, in quanto fornisce colina, necessaria alla neurotrasmissione e al nutrimento del tessuto nervoso.

COME ASSUMERE LA SOIA?

I modi con cui possiamo assumere la soia sono tanti: possiamo berla sotto forma di bevanda o drink al mattino, facendo bene attenzione a preferire latte di soia non zuccherato, oppure in sostituzione della carne e delle proteine animali. In questo caso, si prediligono i fagioli di soia, detti azuki, da far bollire e poi consumare in aggiunta alle minestre o fatti stufare con porro e scalogno.  Non dimentichiamo i germogli, ottimi nelle insalate e molto freschi.

Ma non solo: avete voglia di uno spuntino leggero, stuzzicante e goloso? Aperitivo con le amiche in cui non volete rinunciare alla leggerezza e al benessere? Niente patatine, preferite le noccioline di soia tostate, uno snack sano e ricco di proteine...ideale in ogni momento della giornata per chi desidera tenere sotto controllo l'apporto calorico senza rinunciare a vivere al top!

Stress da primavera?Combattilo con la soia!

Testimonianze della community VIVI AL TOP

News foglia


Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta