Pubblicato il: 22-05-2019

DECALOGO INTEGRATORI ALIMENTARI

 

Gli integratori alimentari: croce e delizia di chiunque abbia intenzione di inserirli nella dieta. Tantissime, infatti, sono le fake news, le bufale o le dicerie sull'utilizzo di un buon piano di integrazione alimentare. 

Prima di tutto, definiamoli correttamente: chiamiamo integratori tutti quei  prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo, come gli aminoacidi, gli acidi grassi essenziali o le fibre.

Le opinioni in merito all'integrazione sono assolutamente controverse, e la domanda che ci troviamo spesso a porci è: fanno male? Avranno effetto? Porteranno dei benefici al mio corpo oppure dei danni?

Non esiste una risposta univoca a queste domande, e potremmo affermare che dipende. Prima di tutto, iniziando a sviluppare il nostro ragionamento, è bene partire da un dato: la nutrizione moderna non ci dà la quantità di micronutrienti necessari per vivere bene e in salute, e così come quelli che ingeriamo tramite la dieta sono da considerare appena sufficienti ma non ottimali. Più in generale, complici la vita frenetica, il poco tempo e la poca attenzione, non assumiamo le giuste dosi di nutrienti, cioè quelle pari al fabbisogno giornaliero del nostro organismo. Gradualmente, quindi, rischiamo di avvertire una carenza di micronutrienti facilmente evidenziabile da qualsiasi analisi base del sangue.

Infine, per chiudere le avvertenze prioritarie, inserire gli integratori alimentari nell’alimentazione contribuisce a gestire meglio alcune situazioni di patologie croniche, a volte riducendone in maniera significativa la sintomatologia.

INTEGRATORI ALIMENTARI: TRA FALSI MITI E COSE DA SAPERE

Senza dubbio l'ideale sarebbe assumere tutto ciò di cui abbiamo bisogno tramite una dieta varia e bilanciata, ma come detto non sempre riusciamo a essere così rigidi e ligi da seguirne una in maniera rigorosa, oppure il cibo che troviamo in commercio non è la scelta migliore in termini di salute.

Dunque, proprio perché questi prodotti non sostituiscono i fattori protettivi contenuti negli alimenti, devono essere utilizzati in casi specifici e opportuni, che denunciano carenza di nutrienti come vitamine, sali minerali e altre sostanze necessarie al buon funzionamento dell’organismo.

Considerando che l'alimentazione contemporanea con abitudini alimentari errate, uno stile di vita frenetico, l'industria alimentare, stress e comportamenti che ci sono stati imposti, la qualità stessa degli ingredienti (precotto, maturazione artificiale, trasporti, conservanti, coloranti ed aromi articiali, colture ed allevamenti intensivi, ecc...) è molto impoverita per quanto concerne il contenuto nutritivo. Si mangia troppo e male.

Il nostro corpo ha bisogno ogni giorno e più volte al giorno tutti i micro e macro nutrienti per poter svolgere al meglio le sue funzioni e se non le riceve dal cibo tramite la nostra alimentazione, deve far fronte a carenze che si manifestano in vari sintomi che rappresentano oggigiorno il 60% dei motivi di visite mediche. Gli integratori hanno il compito di integrare le carenze... assicurando un apporto completo e bilanciato.

Sappiamo di sicuro che è importante assumere vitamine e minerali nella dose consigliata giornaliera, acido folico (ad esempio in gravidanza), ferro in caso di anemia, vitamine del gruppo B, acidi grassi omega 3 e omega 6 per contrastare infiammazioni e proteggere il cuore, oppure probiotici e prebiotici per migliorare lo stato di salute del colon.

Spesso è necessario anche assumere vitamina A per la salute della pelle e della vista,  vitamina C per le ossa i denti e i capillari e vitamina E per stimolare e rafforzare il sistema immunitario.

Pertanto, affermare che gli integratori alimentari fanno male tout court è sbagliato, perché tutto dipende dalla loro assunzione e dal rispetto delle indicazioni fornite per la somministrazione. Il buon senso, d'altronde, ci guida nel non incorrere in un dosaggio eccessivo o a cercare di sostituire una dieta sana e bilanciata con l'assunzione di integratori.

Gli integratori alimentari: 10 regole d'oro

IL DECALOGO DEGLI INTEGRATORI

Per combattere ogni possibile uso errato dei supplementi dietetici, Herbalife Nutrition ha sviluppato, insieme a un team di esperti, con il patrocinio di Federsalus, 10 regole d'oro:

1 Gli Integratori Alimentari non sono farmaci ma supplementi dietetici a base di sostanze diverse il cui obiettivo è quello di favorire o ripristinare il benessere ed equilibrio dell'organismo quando, a causa di un ridotto apporto o di un aumentato fabbisogno, si instaurano carenze di particolari nutrienti.

2 Gli Integratori Alimentari non hanno una specifica funzione terapeutica, ma possono contribuire al raggiungimento dei desiderati livelli di benessere e ridurre il rischio di alcune patologie.

3 Pur essendo a base di sostanze naturali prive di una specifica attività terapeutica, è bene che gli Integratori Alimentari siano sempre assunti secondo la posologia indicata o consigliata evitando dunque di assumere quantità eccessive che non apporterebbero alcun beneficio, ma in alcuni casi potrebbero addirittura risultare dannose.

4 Prima dell'acquisto è sempre necessario leggere con attenzione le etichette del prodotto al fine di avere un insieme di informazioni sulla composizione e caratteristiche dello stesso, sul corretto uso e consumo e sulla durata, oltre che sulle associate "indicazioni nutrizionali e sulla salute " (claims).

5 In caso di dubbi sulla corretta assunzione di un Integratore Alimentare o se si riscontrassero problemi successivi al suo impiego, è sempre opportuno consultare il proprio medico.

6 Gli Integratori Alimentari sono prodotti di libera vendita, ovvero acquistabili senza prescrizione medica, tuttavia, in presenza di patologie conclamate, è consigliabile usarli dopo aver consultato il proprio medico.

7 È sempre preferibile utilizzare prodotti di qualità, approvati e certificati sulla base delle normative italiane ed europee, perché ciò ne garantisce la sicurezza.

8 E' bene acquistare gli integratori in modo consapevole; il sito del Ministero della Salute rappresenta una fonte di informazioni affidabili e sicure su nutrizione ed integrazione, al cui interno è possibile consultare una specifica sezione con l'elenco di tutti gli integratori notificati.

9 Sebbene sia possibile acquistare Integratori Alimentari tramite televendite o siti internet, è sempre preferibile affidarsi a prodotti ed Aziende la cui qualità è riconosciuta nel mercato.

10 Per migliorare il proprio benessere è necessario affiancare all'assunzione d'integratori un cambiamento del proprio stile di vita ed il proprio medico può fornire consigli su come correggere comportamenti sbagliati ed adottare stili di vita corretti.

Scarica documentazione allegata
Leggi PDF caricato


Testimonianze della community VIVI AL TOP

News foglia


Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta